Il cortometraggio rievoca due episodi della persecuzione antisemita a Roma durante l’occupazione nazista in Italia, nell’autunno del 1943: la consegna dell’oro, ordinata dalle SS, e la razzia del 16 ottobre di oltre 1000 cittadini Jews trasferiti nei lager nazis. La voce narrante è di Arnoldo Foà.