Panorama dell’Isola Tiberina ripresa intorno al 1935 da Ponte Garibaldi; in evidenza il nuovo ospedale Fatebenefratelli non ancora nascosto dalla vegetazione. Secondo la leggenda l’Isola Tiberina non è altro che un ex-voto. Infatti, nel 293 a.C., Roma fu colpita da una grande pestilenza per cui si decise di andare a consultare il dio Esculapio nel suo tempio ad Epidauro. La nave inviata presso il tempio ritornò con il serpente (simbolo di Esculapio) che scese a terra proprio sull’Isola, significando così che quella doveva essere la seda prescelta dal nuovo dio. Fu eretto un tempio e, da allora, l’Isola prese la forma di trireme per ricordare la nave che aveva portato a Roma la salvezza dalla pestilenza.

 

Use the central handle to move the curtain and see the two superimposed images. If it should not be totally visible, it is possible to put it in full screen with the button at the top right of the image.